Dalla prima edizione del 1927, la Fiera del Libro è diventata un appuntamento fisso nell’agenda cittadina, atteso non solo dai bibliofili, ma anche dai semplici appassionati. Passeggiando per porta Galliera —a soli due passi dalla stazione— potrete trovare sette librai specializzati con oltre 400 metri quadri d’esposizione: non solo rare edizioni antiche e ricercate, ma anche migliaia di libri di seconda mano o nuovi a metà prezzo, oltre ad una vasta collezione di fumetti, poster vintage e dischi in vinile.

Ogni primavera e ogni autunno, in piazza XX settembre, oltre che scambiarsi pensieri e opinioni, i visitatori più attenti sanno che non basta una sola visita alla Fiera: per vagliare tutta l’offerta, è bene passare in più occasioni, grazie ai frequenti rinnovi dei volumi proposti. Non solo infatti considerevoli fondi di magazzino, ma soprattutto tantissimi libri rinvenuti da privati in tutta Italia, passati poi all’attento setaccio dei librai.

Studenti, professori, collezionisti affollano i banchi, insieme ai passanti curiosi o a chi, magari per la prima volta, si trova a sfogliare volumi antichi e mai visti, poco distanti dai libri per l’infanzia, dal fumetto raro o dalle novità offerte a metà prezzo.

Dove

Piazza XX Settembre, Bologna

Quando

Dalle 9 alle 19.30

Orario Continuato

7 giorni su 7

Anche nei giorni festivi

Ogni primavera

Dal 18 marzo al 1 maggio

Ogni autunno

Dal 12 ottobre al 25 novembre

Nel maggio 1927 i bolognesi accolsero la prima Festa Nazionale del Libro, un evento che coinvolgeva anche le piazze di Milano, Torino e Roma.

Augusto Majani, Alfredo Testoni, Leo Longanesi patrocinarono la manifestazione bolognese, con l’applauso delle più alte autorità cittadine. Il successo della Festa Nazionale costituì il viatico perfetto per la prima edizione della Fiera del Libro di Bologna, in scena dal 20 maggio 1928 in Piazza Re Enzo.

Da Il Resto del Carlino di quel 20 maggio:
“La folla che oggi accorrerà alla Fiera del Libro avrà la gradita sorpresa di trovare la piazza di Re Enzo del tutto trasformata. Non più le mirabili linee architettoniche abbandonate alla loro silente severità, ma una gaia moltitudine di colori, di festoni, di banchi e botteghe originali e strane… autori noti e notissimi, scrittori amati e stimati dal grande pubblico, presenti alla manifestazione, venderanno direttamente le loro opere, aggiungendo al raduno una simpatica nota di originalità. L’attrattiva maggiore sarà costituita dalla Pesca, nella quale -con la semplicissima spesa di ₤. 2- si potranno acquistare ottimi libri. L’anno scorso, tutti lo ricorderanno certamente, ebbe un grande successo la giostra degli autori che giravano nel bel mezzo della fiera. Oggi adunque, i bolognesi converranno in piazza Re Enzo, ove per tutta la giornata si alterneranno bande musicali, conferenzieri, jazz band, ciarlatani, cantastorie, ecc.”

Un appuntamento che divenne da subito una festosa abitudine per Bologna, sino alla sospensione negli anni di guerra. È ripresa poi per iniziativa di alcuni librai ambulanti, all’ombra degli archi del quadriportico di Palazzo del Podestà.

Oggi la Fiera del Libro ha una nuova casa nel cuore di Bologna, in Piazza XX Settembre, a due passi dalla stazione, tra Porta Galliera e la scalinata della Montagnola.

Contatti

Per contatti e informazioni CO.FI.BO. presso ASCOM Bologna:

  • 051 6487411

oppure

 





Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

Con l'invio del presente modulo acconsento al trattamento dei miei dati personali (decreto legislativo 196 del 30/Giugno/2003)